Consigli per la vita quotidiana con il morbo di Crohn

Aggiornata il
22 marzo 2021
Reading time
Tempo di lettura di 10 minuti
Author
Verificato da
Author's Avatar
Daniel Koch
Name and Affiliation
Daniel Koch
La diagnosi di «morbo di Crohn» è associata alla paura e all'incertezza tra le persone colpite. Significa convivere d'ora in poi con una malattia infiammatoria cronica. Ci sono vari aiuti e Consigli che hanno lo scopo di sostenere le persone colpite e ricordare loro che condividono questo destino con molti altri! Per saperne di più legga qui.
Giovani al corso di yoga

Si informi sulla malattia

Medici e terapisti ritengono che essere ben informati sulla propria malattia e sulla propria terapia la aiuterà. Si prenda del tempo per conoscere la malattia e far fronte alle limitazioni che essa comporta. La aiuterà ad accettare la sua situazione e ad affrontarla nel miglior modo possibile.

Forse potrebbei anche trarre vantaggio dallo scambio di idee con altre persone colpite. Alla fine di questa pagina troverà le coordinate dell'associazione di pazienti Crohn Colitis Schweiz. Oltre a molte informazioni su come convivere con una malattia infiammatoria intestinale, offre anche un contatto con altri pazienti.

Eviti lo stress

Ha notato che i suoi sintomi peggiorano in situazioni di stress? Ciò è probabilmente dovuto al fatto che lo stress colpisce il corpo in molti modi e può indebolire la resistenza alle infiammazioni. Trovi un modo per evitare la tensione interna. Il training autogeno, la meditazione, un massaggio o una musica rilassante possono aiutarla a raggiungere la calma interiore. Trovi la sua personale fonte di relax e le riservi del tempo.

Continui il suo percorso formativo e professionale

Non ci sono professioni da cui siano esclusi a priori i malati di Crohn. Persegua il suo obiettivo e verifichi di persona se le è possibile svolgere le attività desiderate nonostante la malattia. In caso di dubbio, ne parli con il medico, la sua famiglia o un conoscente. C'è sempre una via e qualcuno che aiuta. Forse le piacerebbe anche cambiare carriera. Affronti un possibile riorientamento e scopra le prospettive possibili.

Discuta di contraccezione e pianificazione familiare con il medico

La diarrea frequente può rendere meno efficaci i contraccettivi orali come la pillola. Chieda al suo medico se esistono possibili alternative che garantiscano la contraccezione anche durante le fasi attive della malattia.

Il morbo di Crohn non esclude la possibilità di avere figli! Discuta una gravidanza programmata con il sua medico. Tuttavia, neanche una gravidanza non pianificata deve essere motivo di preoccupazione. È semplicemente importante che la sua terapia venga adeguata alla nuova condizione.

Ottienga supporto psicologico

Non abbia paura di farsi seguire da uno/una psicoterapeuta. Potrà aiutarla a capire meglio la sua malattia e a ridurre paure e conflitti.

Trovi la dieta giusta

Non esiste una dieta dai fondamenti scientifici raccomandata per il morbo di Crohn. È consentito ciò che ha un buon sapore, è sano e può essere tollerato. Durante una riacutizzazione della malattia, è importante compensare la maggiore perdita di liquidi causata dalla diarrea persistente e bere a sufficienza.

Prepari con cura gite e viaggi

Certo, può viaggiare anche con il morbo di Crohn. Tuttavia, deve pianificare con cura e discutere in anticipo i dettagli con il suo medico.

Ricordi quanto segue:

Si informi sui servizi della sua destinazione di viaggio

Ci sono dei trasporti pubblici, un centro città, dei negozi, dei medici, degli specialisti, delle farmacie? Faccia ricerche e pianifichi di conseguenza.

Verifichi lo stato delle sue vaccinazioni

Se desidera andare all'estero, è importante chiarire quali vaccinazioni sono rilevanti a seconda della regione e della durata del viaggio. In quanto paziente con un reumatismo, il suo sistema immunitario è indebolito a causa della malattia e dei suoi medicamenti e quindi lei è più a rischio di contrarre una infezione.

Se sta pianificando una vacanza in Svizzera, si raccomanda la vaccinazione contro l’encefalite da zecche. Si Ricordi di portare con sé il certificato di vaccinazione al prossimo appuntamento.

Osservi le misure di igiene e di protezione applicabili

Si informi sulla situazione nella sua destinazione e, se consigliato, indossi una mascherina.

Riempia il suo kit di medicinali da viaggio

Porti con sé abbastanza medicine da prendere regolarmente o in caso di emergenza.

Se ha bisogno di prodotti biologici, utilizzi un frigorifero o un’attrezzatura per la refrigerazione mobile per il trasporto. Verifichi prima della partenza se è possibile la conservazione raccomandata per i suoi medicamenti nella sua destinazione di viaggio. Si prega inoltre di notare che quando si viaggia all'estero, per alcuni medicamenti si ha bisogno di un certificato medico ufficiale (sono compresi gli antidolorifici forti).

Inoltre, il suo kit di medicinali da viaggio dovrebbe contenere:

  • un disinfettante
  • dei cerotti
  • delle mascherine protettive
  • una pomata cicatrizzante
  • un termometro
  • dei medicamenti per diarrea e vomito
  • delle compresse per il mal di testa
  • una pomata per le punture di insetti e per le scottature
  • una crema solare con il più alto fattore di protezione possibile

Si muova e faccia sport

Lo sport è divertente, mantiene in forma e in salute: questo vale anche per i pazienti affetti dal morbo di Crohn. Anche un esercizio moderato, adattato alla malattia, genera nel corpo endorfine e quindi allevia lo stress. L'esercizio fisico è un modo meraviglioso per migliorare il suo benessere fisico ed emotivo. Qualunque sia il suo livello, presti attenzione ai segnali del suo corpo. Le mostra in modo molto preciso se ha trovato la giusta misura.

Si ricordi  dello screening regolare e della diagnosi precoce del tumore

I pazienti affetti dal morbo di Crohn sono a maggior rischio di sviluppare il cancro dell'intestino. Pensi ad esami diagnostici regolari come misura preventiva. 

Parli regolarmente con il suo medico curante

È importante che lei veda il suo gastroenterologo a intervalli regolari, non solo per la diagnosi e per le riacutizzazioni. Ciò consente al medico di valutare il decorso della malattia, adattare la terapia se necessario e, all'occorrenza, chiamare in causa altri esperti (ad es. oftalmologo, dermatologo, chirurgo). 

Approfitti dello scambio di esperienze

Parlare con altre persone che soffrono di malattie infiammatorie intestinali può aiutare, motivare e prevenire l'isolamento sociale. Persone che condividono il suo destino la capiranno perfettamente. L'organizzazione di pazienti Crohn Colitis Schweiz è come una famiglia. I membri condividono storie e destini simili. Si aiutano a vicenda e condividono le loro preoccupazioni.

Qui, può trovare informazioni sul gruppo di aiuto reciproco in Svizzera:

Reviewer
Verificato da
Author's Avatar
Daniel Koch
Name and Affiliation
Daniel Koch
Description

Senior Specialist Medical Affairs, MSD Svizzera

Daniel Koch è attivo da più di 35 anni in varie posizioni nel settore farmaceutico, di cui 30 anni presso MSD. Dal 2011, lavora come Senior Specialist Medical Affairs nel settore dell’immunologia che comprende le malattie infiammatorie croniche come la spondiloartrite assiale, l'artrite reumatoide e l'artrite psoriasica.