Che cos'è il morbo di Crohn?

Aggiornata il
24 marzo 2021
Reading time
Tempo di lettura di 7 minuti
Author
Verificato da
Author's Avatar
Daniel Koch
Name and Affiliation
Daniel Koch
Cosa significa morbo di Crohn? Quanto diffusa è la malattia e chi può esserne colpito? Come si sviluppa il morbo di Crohn? Cosa succede nell'organismo affetto dalla malattia e qual è il decorso? In questa pagina troverà le risposte a queste e ad altre domande.
un uomo si tiene la pancia per il dolore

Il morbo di Crohn è una malattia infiammatoria cronica intestinale che si manifesta a episodi irregolari. Può interessare l'intero tratto digestivo dalla bocca all'ano. Nella maggior parte dei casi, colpisce l'intestino tenue inferiore e l'intestino crasso superiore.

Illustrazione


Il morbo di Crohn è cronico. Le infiammazioni ricorrenti possono causare il cambiamento e l'ispessimento delle pareti intestinali. Ciò può portare alla formazione di restringimenti che compromettono il processo digestivo e limitano l'assorbimento dei nutrienti. Con un'infiammazione più grave possono formare anche delle fistole. Le fistole possono anche collegare l'intestino ad altri organi, ad es. alla vescica, oppure comparire tra diversi anelli dell'intestino.

Note

Il morbo di Crohn è una delle malattie infiammatorie croniche intestinali più diffuse.

In Svizzera il morbo di Crohn e la colite ulcerosa sono tra le malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI) più diffuse. In totale, oltre 40.000 persone soffrono di una MICI. La malattia colpisce spesso i giovani di età compresa tra i 15 e i 30 anni, con un rapporto equilibrato tra donne e uomini.  

Come si sviluppa il morbo di Crohn?

In caso di infezione intestinale, le cellule immunitarie del corpo combattono per liberarsi dei germi patogeni. L'infiammazione che ne risulta si placa nuovamente una volta eliminati i germi. Durante questo processo, i messaggeri del sistema immunitario trasmettono segnali che avviano, mantengono e controllano il processo infiammatorio.

Il morbo di Crohn comporta l'alterazione delle difese immunitarie dell'organismo. I messaggeri del sistema immunitario stimolano inoltre la loro stessa produzione, mantenendo viva l'infiammazione e intensificandola, come in un circolo vizioso. L'infiammazione diventa cronica.

Qual è il decorso del morbo di Crohn?

All'inizio della malattia si manifestano per lo più solo disturbi non specifici come diarrea, mal di pancia o calo ponderale. Sintomi che possono scomparire e che possono anche indicare disturbi gastrointestinali. Tuttavia, se i sintomi persistono a lungo o se continuano a ripresentarsi, è necessario indagare più da vicino per eliminare il sospetto di una malattia intestinale infiammatoria cronica.

Il morbo di Crohn di solito è caratterizzato da un decorso per episodi. Ciò significa che la durata delle fasi asintomatiche e il momento di un nuovo episodio sono imprevedibili.  

Complicazioni del morbo di Crohn

A seconda della gravità della malattia, possono manifestarsi varie complicazioni legate al morbo di Crohn.
Esse includono:

Alcuni pazienti saranno operati nel corso della malattia per il trattamento di fistole o per rimuovere sezioni intestinali ormai ristrette o non funzionali. 

Note

I pazienti affetti dal morbo di Crohn sono a maggior rischio di sviluppare il carcinoma del colon

Ecco perché è particolarmente importante effettuare controlli regolari. Il medico indicherà al paziente quando e con quale frequenza è consigliabile sottoporsi a controlli medici preventivi.

In generale, la Lega svizzera contro il cancro raccomanda la diagnosi precoce del cancro dell'intestino a donne e uomini di età pari o superiore a 50 anni. L'assicurazione di base copre il costo per lo screening del cancro dell'intestino per le persone di età compresa tra 50 e 69 anni. Un esame del sangue nelle feci viene pagato ogni due anni o una colonscopia ogni dieci anni. L'assicurato sostiene le franchigie.

Reviewer
Verificato da
Author's Avatar
Daniel Koch
Name and Affiliation
Daniel Koch
Description

Senior Specialist Medical Affairs, MSD Svizzera

Daniel Koch è attivo da più di 35 anni in varie posizioni nel settore farmaceutico, di cui 30 anni presso MSD. Dal 2011, lavora come Senior Specialist Medical Affairs nel settore dell’immunologia che comprende le malattie infiammatorie croniche come la spondiloartrite assiale, l'artrite reumatoide e l'artrite psoriasica.