Artrite reumatoide - sintomi e diagnosi

Come si manifesta l'artrite reumatoide? Quali sono i sintomi tipici? Cosa fare se ci sono segni della malattia? Come viene diagnosticata l'artrite reumatoide? Per saperne di più legga qui.

 

Aggiornato il 25.9.2020 I Tempo di lettura di 5 minuti

L'artrite reumatoide è una malattia complessa con molti decorsi diversi. Può avere un decorso lento e graduale o manifestarsi improvvisamente in attacchi violenti.


Sintomi tipici dell'artrite reumatoide:

  • Articolazioni doloranti, calde, arrossate e gonfie
  • Rigidezza mattutina delle articolazioni che persiste per oltre 30 minuti
  • Disagio su entrambi i lati del corpo (ad esempio, entrambi i polsi o entrambe le ginocchia)

In linea di principio, tutte le articolazioni possono essere colpite dall'artrite reumatoide, ma molto spesso sono le articolazioni del polso e delle dita ad infiammarsi.
 

Sintomi generali:

Oltre al dolore articolare, può manifestarsi una sensazione generale di malessere con i seguenti sintomi:
 

Febbre lieve

Un aumento della temperatura corporea si manifesta di solito come effetto collaterale della difesa contro virus invasori o contro altre sostanze riconosciute come estranee all'organismo. Anche i processi infiammatori all'interno dell'organismo possono manifestarsi con la febbre.


Stanchezza e spossatezza

L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica. La scarsa qualità del sonno dovuta al dolore può portare a stanchezza e spossatezza.
 

Perdita di appetito e di peso

Il dolore, il malessere generale e l'assunzione di farmaci possono generare la perdita di appetito che, in ultima analisi, porta alla perdita di peso.

Potrebbero manifestarsi altri problemi non correlati alle articolazioni. Ad esempio, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • Occhi arrossati e irritati
  • Problemi cardiaci o polmonari che causano dolore al petto o difficoltà respiratorie
  • Pelle di braccia e gambe indurita
     

Quando si dovrebbe consultare un medico?

Se avverte gonfiore e dolori articolari in una o più articolazioni, contatti il suo medico di famiglia, il quale la indirizzerà a un reumatologo, se sospetta che possa trattarsi di artrite reumatoide. La diagnosi e il trattamento precoci sono molto importanti perché le prospettive di successo terapeutico sono maggiori quando si inizia un trattamento efficace entro i primi tre mesi dall'inizio della malattia.

Diagnosi di artrite reumatoide

Non esiste un test unico per diagnosticare l'artrite reumatoide. Una diagnosi affidabile può essere fatta sulla base di sintomi tipici e di specifici risultati dell'esame reumatologico. Il medico ha a disposizione vari metodi di indagine e test a tale scopo.


Esami e test per la diagnosi dell'artrite reumatoide:


Storia clinica del paziente (anamnesi)

La storia clinica del paziente fornisce importanti indizi per rafforzare il sospetto di artrite reumatoide.
 

I seguenti fattori dalla storia clinica sono importanti per la diagnosi:

  • Altri membri della famiglia soffrono o hanno sofferto di artrite reumatoide o di un'altra malattia reumatica infiammatoria cronica?
  • Quali articolazioni sono dolorose e gonfie? Sono interessate più articolazioni o solo una?
  • Quando è apparso per la prima volta il gonfiore?
  • Il dolore articolare si manifesta principalmente a riposo, di notte o al mattino presto?
  • Il dolore cambia durante il giorno (miglioramento durante il giorno o dolore persistente)?
  • Il caldo, il freddo, il movimento o lo stress incidono sui dolori?
  • Il dolore e il gonfiore sono peggiorati da quando sono iniziati?
  • All'inizio della malattia si sono manifestati altri sintomi come diarrea, mal di testa o febbre? C'è una connessione con altre patologie?


Esami del sangue

Le analisi di laboratorio possono rilevare fattori reumatoidi e marcatori di infiammazione. Un metodo più recente misura gli anticorpi che possono trovarsi nel sangue in presenza di artrite reumatoide.
 

Esame radiografico o risonanza magnetica per immagini (MRI)

Con l'aiuto di esami radiografici o con la risonanza magnetica per immagini per valutare problemi specifici, il reumatologo individua i cambiamenti e i danni provocati alle ossa e al tessuto cartilagineo.
 

Esami ecografici

Gli esami ecografici forniscono informazioni sulle condizioni dei tessuti molli. Con l'esame ecografico è possibile osservare una membrana sinoviale ispessita, un aumento del liquido sinoviale e della circolazione sanguigna, nonché piccole aree danneggiate nell'osso vicino all'articolazione. Queste aree danneggiate sono chiamate erosioni.

Per combattere efficacemente l'artrite reumatoide, è fondamentale che la malattia sia riconosciuta il prima possibile e trattata da un reumatologo. Le persone che ne soffrono dovrebbero quindi consultare un medico il prima possibile, se mostrano segni di malattia.

Verificato sul piano medico da Daniel Koch, Senior Specialist Medical Affairs, MSD Svizzera

Daniel Koch è attivo da più di 35 anni in varie posizioni nel settore farmaceutico, di cui 30 anni presso MSD. Dal 2011, lavora come Senior Specialist Medical Affairs nel settore dell’immunologia che comprende le malattie infiammatorie croniche come la spondiloartrite assiale, l'artrite reumatoide e l'artrite psoriasica.

 


CH-NON-00024; 09/2020

Ihr Browser oder dessen Version ist veraltet und diese Seite damit nicht darstellbar. Bitte besuchen Sie unsere Seite mit einem aktuellerem Web-Browser. Auf der Webseite browsehappy.com finden Sie eine Auswahl an aktuellen Web-Browsern und jeweils einen Link zu der Herstellerseite.