Opzioni terapeutiche in caso di malattie autoimmuni

Ci sono diverse opzioni per trattare le malattie autoimmuni. Ne fanno parte i medicamenti, la terapia mediante il movimento, il cambiamento del regime alimentare e il supporto psicologico. I medici e i pazienti determinano insieme le forme di trattamento più adatte alla malattia autoimmune e all’evoluzione individuale di quest’ultima.


Aggiornata il 3.8.2020 I Tempo di lettura di 7 minuti

Sebbene gli scienziati facciano tutto ciò che è in loro potere per curare le malattie autoimmuni, oggi non è possibile guarire. Dato che non sappiamo ancora esattamente cosa scatena le reazioni autoimmuni, non è possibile trattare le cause della malattia. I trattamenti oggi disponibili si concentrano sulla riduzione dei sintomi e sulla prevenzione della progressione della malattia. Spesso vengono combinati trattamenti farmacologici e non farmacologici.

Come possono essere trattate le malattie autoimmuni

Terapia mediante il movimento

Soprattutto nelle malattie autoimmuni della colonna vertebrale come, ad esempio, la spondiloartrite assiale, esercizi ginnici regolari contribuiscono in modo significativo al successo del trattamento. Gli esercizi aiutano a migliorare la mobilità e a combattere la rigidità della colonna vertebrale o altri potenziali effetti tardivi della malattia.

Medicamenti antinfiammatori

Il principale obiettivo terapeutico di una malattia autoimmune è l'inibizione dell'infiammazione. Esso mira a prevenire la progressione della malattia e ad alleviare i sintomi. Il cortisone viene spesso utilizzato per questo scopo.

Medicamenti che inibiscono l'attività del sistema immunitario (immunosoppressori)

Esistono svariati immunosoppressori. Essi vengono utilizzati per inibire l'attività del sistema immunitario in modo che non causi dei danni. Tuttavia, questi medicamenti non solo sopprimono la reazione autoimmune, ma anche la capacità del corpo di difendersi dalle sostanze estranee come i microrganismi responsabili di infezioni e le cellule cancerose. Di conseguenza, aumenta il rischio di alcune infezioni e di alcuni tumori.

Lavaggio del sangue

Nel caso di un lavaggio del sangue con l’ausilio di una macchina per dialisi (un dispositivo medico speciale), gli anticorpi vengono eliminati dal sangue al fine di riequilibrare il sistema immunitario.

Cambiamento del regime alimentare

Nelle malattie autoimmuni dell'intestino, come la malattia celiaca e il morbo di Crohn, o la spondiloartrite assiale e le malattie autoimmuni delle articolazioni come l'artrite reumatoide, un cambiamento del regime alimentare può contribuire in modo significativo al benessere dei pazienti.

Cromoterapia

La cromoterapia viene utilizzata per trattare la psoriasi quando le aree infiammate della pelle non rispondono sufficientemente agli unguenti.

Terapia comportamentale

I dolori cronici possono avere un impatto significativo sulla psiche delle persone interessate. Le malattie autoimmuni dell'intestino sono associate soprattutto all'ansia e all'incertezza. Un supporto psicologico può essere molto utile in questo ambito e accompagnare i pazienti nel loro cammino.

La forma di trattamento che sembra essere la più appropriata per la corrispondente malattia autoimmune e per l’evoluzione individuale di quest’ultima dipende da diversi fattori. Il suo medico le spiegherà le diverse opzioni e determinerà il suo trattamento insieme a lei.

Allenamento professionale della schiena a domicilio?

 

Più informazioni

 

Verificato dal punto di vista medico dalla Dr.ssa sc. nat. Brigitte Reinhart, Medical Services Manager, MSD Svizzera

Brigitte Reinhart ha una formazione in biologia molecolare ed in tecnologia genetica. Con una grande esperienza nella ricerca medica applicata, lavora da oltre 15 anni nei reparti medici di grandi aziende farmaceutiche. In qualità di responsabile dei servizi medici di MSD, garantisce la qualità e l'accuratezza dei contenuti qui pubblicati.

 


Temi correlati

CH-NON-00023; 07/2020

Ihr Browser oder dessen Version ist veraltet und diese Seite damit nicht darstellbar. Bitte besuchen Sie unsere Seite mit einem aktuellerem Web-Browser. Auf der Webseite browsehappy.com finden Sie eine Auswahl an aktuellen Web-Browsern und jeweils einen Link zu der Herstellerseite.